Amazon accusato di evasione di tasse per milioni di euro

0

Da poche ore, il corpo della Guardia di Fidanza ha rilevato delle anomalie nel famosissimo e-commerce Amazon, accusandolo di aver evaso tasse per oltre 10 milioni di euro.

Le accuse fatte ad Amazon

Amazon situata a Seattle, secondo l’accusa non avrebbe dichiarato al fisco una somma sostanziosa di denaro derivata da delle regolari attività svolte in Italia. La Guardia di Finanza continua le accuse affermando che Amazon utilizzerebbe a sua favore la propria posizione finanziaria, che si trova in Lussemburgo, in modo da contabilizzare il denaro che proviene dall’Italia, senza chiaramente pagare le rispettive tasse. Lo stesso sistema è stato impiegato anche da altre grandi aziende come Google e l’Apple, società note in tutto il mondo, riuscendo così a evitare di spendere ulteriore denaro in tasse obbligate dalla giurisdizione dei paesi dell’Unione Europea.

Amazon risponde all’accuse

Amazon in risposta alle accuse ha affermato: “La nostra compagnia paga sempre tutte le tasse in ogni paese in cui opera. I contributi in questo caso sono relativamente bassi perché questi sono applicati non in base ai ricavi ma in base agli utili e gli utili negli ultimi mesi sono stati parzialmente influenzati dagli investimenti fatti”.

Entra sul canale Telegram !