Android Things 4.1: la nuova preview dedicata a Internet of Things

0

Android Things lancia la developer preview 4.1 ed aggiunge supporto ufficiale allo SDK per Google Assistant, l’assistente vocale “made in Google” e compatibilità a tutte le board certificate per la creazione di accessori smart con Internet of Things. Si tratta di un’ottimizzazione non indifferente, che porta inoltre il peso di meno API Android non necessarie all’IoT e invece presenti nel codice sorgente del sistema operativo.

Android Things si rinnova: nuove board ammesse

Si amplia l’hardware compatibile con Android Things, tra cui le board i.MX7D, Pico i.MX6UL revisione B e gli strumenti di sviluppo che supportano periferiche esterne da creatori come Adafruit and Pimoroni. La developer preview 4.1 riduce inoltre i tempi di boot per le board, rinnovando compatibilità con le più diffuse soluzioni tra cui Intel Edison / Joule, NXP i.MX7D, NXP i.MX6UL, e Raspberry Pi 3, che continua ad essere una delle “maker’s choice” più importanti per chi crea hardware smart.

Android Things si integra al meglio con Android Studio

Android Things 4.1 potrà inoltre rivelare più compatibilità con lo SDK Android Studio, utilizzato generalmente per la creazione di APK in maniera rapida e strutturata. Creare dispositivi IoT diventa più facile, in attesa di un nuovo update in cui ancora più SoM (System on Machine) potranno essere manipolate grazie alla piattaforma di Big G.

Entra sul canale Telegram !