ARM prepara i chipset del futuro: ecco la rivoluzione di Cortex A75 e A55

0

Anche ARM, assieme ad AMD e Intel, continua imperterrita nella creazione di nuove soluzioni hardware destinate innanzitutto a rendere superiore a livello qualitativo l’esperienza di realtà virtuale, aumentata e intelligenza artificiale attualmente disponibile sui tradizionali processori high-end, espandendo la sua linea di chipset “A” con due nuovi pesi massimi appena mostrati al Computex: Cortex A75 e Cortex A55.

ARM, il machine learning e la realtà virtuale con i nuovi Cortex

Da sempre noti per consentire soluzioni ad alto livello con il beneficio del power-saving integrato, i nuovi Cortex saranno dedicati principalmente ad attività “smart”, tra cui la VR, l’AR, la mixed reality tramite smartphone e diversi strumenti di domotica, oltre alla gestione integrata delle informazioni cloud. Rispetto agli attuali Cortex A63, le performance secondo ARM verranno incrementate di circa 2,5 volte, essendo l’architettura DynamIQ (un’estensione della già rodata BIG.Little) più propensa a renderizzare ambienti tridimensionali e interfacce immersive.

ARM: quando saranno disponibili i nuovi Cortex?

L’arrivo ufficiale è previsto per il 2018, in un momento in cui altri producer, tra cui Qualcomm, mostreranno i loro nuovi arsenali a livello hardware per il mondo mobile e multimediale: l’incremento sostanziale delle potenzialità della realtà virtuale high-end è previsto, quindi, a pochi mesi da ora.

Entra sul canale Telegram !