Assassin’s Creed Origins: il debutto all’E3 si avvicina sempre più

0

La natura del prossimo capitolo di Assassin’s Creed inizia ad essere meno nebulosa: nuovi comunicati ufficiali di Ubisoft in attesa dell’E3 di Los Angeles ci permettono di avere un’idea più chiara della prossima avventura storica firmata dalla casa canadese. I primi rumor parlano di feature particolari in arrivo legati all’ambientazione, che a questo turno sarà legata all’Antico Egitto, dopo un’iniziale proposta che vedeva la terra di Grecia al centro del setting.

Assassin’s Creed Origins: le prime news in attesa dell’E3

I primi dettagli noti riguardano la presenza delle Torri: ci saranno, tuttavia non in ogni periodo che il nostro protagonista, che questa volta sarà chiamato Balek, visiterà. Ritorneranno inoltre le “anomalie temporali”, un feature che abbiamo già avuto modo di conoscere e che riguarderà episodi tra cui l’invasione nepoleonica (si parlerà di Il Cairo), l’uccisione di Cleopatra nell’anno 30 e l’esodo.

Il combattimento navale ed il suo gameplay subiranno delle modifiche volute dai gamer: l’esplorazione avviene perlopiù sul Nilo, mettendo da parte quasi del tutto il Mediterraneo, e gli scontri consisterebbero esclusivamente nel lancio di frecce. Sarà tuttavia possibile rubare imbarcazioni nemiche e upgradarle in modo da renderle più adatte alla nostra missione.

Assassin’s Creed: Origins è pronto alla rivelazione

Il nuovo open world Ubisoft presenterà, infine, una mappa del triplo più ampia di quella già vista in Black Flag: un motivo in più per iniziare una nuova avventura impersonando lo sconosciuto Balek.

Entra sul canale Telegram !