ASUS Zenfone 5: il nuovo medio-gamma Android con notch che non delude le aspettative

ASUS, già poco prima del MWC 2018, promise che la nuova serie Zenfone 5 sarebbe stata pressoché impossibile da ignorare tra i medio-gamma Android. Così è stato: dietro lo slogan di “Back to 5”, la nuova gamma, che comprende diversi dispositivi lievemente diversi tra loro per capacità multimediali e hardware, presenta novità da non perdere, a cominciare dal notch, per arrivare all’ordinamento automatico delle icone in base alla loro importanza nella status bar.

ASUS Zenfone 5: dettagli hardware

Articoli simili

Il notch corona uno schermo 6.2 pollici FHD, con rapporto d’aspetto 19:9, ed a livello hardware si nota la presenza di una AI suddivisa in due segmenti: Big Things AI e Little Things AI; in grado rispettivamente di gestire la GUI dal punto di vista delle notifiche più e meno rilevanti. La ZenUI, incentrata su Android Oreo, è un’interfaccia inoltre più fluida che in passato, con una quantità di bloatware relativamente bassa.

Le configurazioni in cui è disponibile il primo Zenfone 5 sono diverse: Snapdragon 636 + GPU Adreno 509, e combo 4 GB RAM + 64 GB storage oppure 6 GB RAM e 64 GB storage. Non mancherà inoltre l’eccellenza costituita dalla serie 5Z, che conterà sul processore “principe” Snapdragon 845 e 8 GB di RAM.

Entra sul canale Telegram !