I Bambini Contano: una WebApp per la matematica

0

Einstein sosteneva che la follia è ripetere le stesse azioni ed aspettarsi un risultato diverso. Pare anche che egli avesse dei problemi non proprio leggeri con la matematica come pressappoco il 40% degli studenti. Per moltissimi studenti questa materia è noiosa, inutile e difficile. Tralasciando quanta responsabilità abbiano i sistemi di insegnamento folli (per il motivo di cui scrivevo prima) che privilegiano programmi antidiluviani rispetto a metodi meno seriosi, c’è da rilevare una particolare attenzione quando si ha a che fare con bambini con specifici problemi di apprendimento della materia, come la discalculia.  Una possibile soluzione potrebbe essere rappresentata dalla tecnologia e da progetti come I Bambini Contano.

Una WebApp gratuita

I Bambini Contano è un progetto condotto da Fondazione HPNR e finanziato da Vodafone sotto la supervisione scientifica della Professoressa Daniela Lucangeli dell’Università di Padova, docente di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione. L’obiettivo è una WebApp che sarà completamente gratuita e fruibile da alunni, genitori e insegnanti al fine di imparare la matematica e mostrare come insegnarla

Metodologia, interazione attiva, autocorrezione

La WebApp di I Bambini Contano sarà incentrata sulla concentrazione su una particolare tipologia di esercizi che ai bambini sembreranno dei semplici giochi ma che in realtà permetteranno loro di maturare competenze specifiche e non disperderle a causa di grafiche troppo invasive o esercizi mal calibrati. Il bambino apprende la metodologia operativa attraverso tre scenari di esempio, interagisce attivamente con l’esercizio e alla fine mediante il gioco può auto correggersi. Il docente e i genitori possono controllare quante volte il ragazzo ha usato l’app e il percorso che sta facendo.

Apprendimento partecipativo

Una delle caratteristiche più interessanti della WebApp di I Bambini Contano è che si basa sull’apprendimento partecipativo mediante il quale qualsiasi studente può maturare delle competenze nelle funzioni numeriche che stanno alla base della matematica e la cui comprensione non ottimale pregiudica irrimediabilmente sia il prosieguo della carriera scolastica ma anche, nei casi in cui si mostra un problema di discalculia, una diminuzione della fiducia nelle proprie capacità.

La WebApp sarà disponibile entro gennaio.

Link| Fondazione HPNR 

Entra sul canale Telegram !