Chi ha pagato l’abbonamento a WhatsApp?

WhatsApp sarà gratis e per sempre, ne abbiamo parlato in uno scorso post ma, dai commenti che sono rimbalzati sul web dopo questo annuncio emerge una fatto quanto mai curioso e sospetto: non tutti pagavano l’abbonamento annuale.

Sappiamo che quando WhatsApp ha aperto i battenti, nel lontano 2013, i possessori di un iPhone, gli unici a poterla provare, usufruivano gratuitamente del servizio ma poi l’azienda si è allineata con gli standard e ha chiesto un abbonamento annuale di 0,89€ dopo un anno gratuito di prova. Non tutti però lo pagavano.

Articoli simili

Infatti gran parte degli utenti che usavano WhatsApp sin dagli albori del servizio hanno ricevuto un premio (non dichiarato) e sono stati esentati a vita dal pagamento dell’abbonamento: vale a dire che anche se avessero cambiato smartphone o sistema operativo comunque sul numero in questione non avrebbero dovuto pagare.

E tutti quelli che invece, come il sottoscritto, hanno pagato l’abbonamento? Riteniamoci soddisfatti di aver contribuito allo sviluppo dell’app perché se oggi WhatsApp è così preponderante nel nostro modo di comunicare via smartphone lo dobbiamo a quell’euro scarso che alcuni di noi hanno investito.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.