Cortana, l’assistente vocale Windows 10 ha una vulnerabilità importante

Cortana, assistente vocale sbarcato con relativo successo di pubblico anche sui dispositivi Android, non sembra poi essere così invulnerabile agli attacchi remoti.

Due esperti di security, Tal Be’ery e Amichai Shulman, hanno scovato nella lockscreen dell’app una modalità di corruzione dell’interfaccia grafica che potrebbe consentire di navigare online anche quando il sistema è stato bloccato dall’utente per ragioni di sicurezza, aprendo quindi alla possibilità di invio di malware o spyware a bordo del dispositivo.

Articoli simili

Cortana: vulnerabilità imprevista

Microsoft ha comunque provveduto a rilasciare una patch che consente il reindirizzamento di ogni potenziale pagina web, visitata tramite la procedura illustrata dai due ricercatori, verso un form di autenticazione tramite Bing.

La falla può quindi considerarsi al momento richiusa, anche se i due ricercatori
“white hat” non demordono e cercano di scoprire ulteriori falle di sicurezza
che potrebbero mettere in discussione la privacy offerta da Cortana, soprattutto in alcuni contesti in cui la piattaforma richiede accesso admin al sistema in uso.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.