FaceTime, il bug iOS all’app di videochiamata è in via di risoluzione

All’inizio della scorsa settimana, il mondo iOS è stato scosso dalla scoperta di un bug particolarmente critico della popolare app di videochiamata FaceTime, che consentiva ai chiamanti più “scaltri” di sfruttarla al fine di ascoltare e osservare il destinatario anche in assenza del suo consenso personale.

Un episodio di violazione privacy che ha indignato gli utenti iOS che fanno uso puntuale dell’app, di cui ovviamente la Mela non ha potuto fare altro che riconoscere la presenza proponendo contestualmente l’arrivo di un bug fix per questa criticità software.

FaceTime: il bug più critico è in via di risoluzione

Articoli simili

In attesa dell’arrivo di una patch risolutiva, sono state disabilitate molto rapidamente le videochiamate di gruppo al fine di proteggere l’utenza, causando ovviamente irritazione negli iOS user.

L’attesa, tuttavia, sembra essersi conclusa in tempi relativamente brevi: a partire da questa settimana sarà infatti disponibile la correzione software utile a richiudere il bug e riprendere l’uso dell’app senza pesanti rischi privacy.

Essendo il bug server-side, l’aggiornamento software raggiungerà gli utenti FaceTime non attraverso un aggiornamento da App Store, bensì arriverà in successive ondate tramite un rollout che avverrà a partire da lunedì, e consentirà a tutti di utilizzare l’app come un tempo.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy