Galaxy S8, la lettura dell’iride è stata crackata dal Chaos Computer Club

0

Samsung Galaxy S8, nonostante detenga un primato per il maggior numero di modalità di autenticazione presenti a bordo dello smartphone Android top di gamma del brand coreano (impronta digitale, ricognizione facciale e scan dell’iride), sembra essere non poi così sicuro come in precedenza suggerito: hacker del Chaos Computer Club tedesco sono riusciti a scardinare le difese del dispositivo, facendo breccia nel sistema di riconoscimento dell’iride.

Samsung Galaxy S8, riconoscimento iride insicuro

La procedura utilizzata per sciogliere la resistenza di Samsung Galaxy S8 ricorda in parte il workaround già utilizzato in passato per eludere il finger scan su Galaxy S5: utilizzando una stampante ad alta risoluzione, una lente a contatto e fotografie a distanza ravvicinata dell’iride dell’utente, il CCC è riuscito a ricreare le condizioni ideali per l’unlocking.

Galaxy S8, nuovi metodi di protezione in futuro?

Samsung non ha ancora commentato l’exploit biometrico, tuttavia è certo che fino ad oggi le metodiche di protezione manuale più efficaci rimangano le classiche accoppiate password + PIN, con eventuale token di rigenerazione delle sequenze alfanumeriche utilizzate: scopriremo presto quali strumenti verranno adottati su S9 per evitare che l’incidente possa essere ripetuto.

Entra sul canale Telegram !