Google Chrome, rimosse le estensioni dedicate al mining da Chrome Web Store

Il cryptomining continua ad essere da diversi anni al centro dell’interesse di tanti internauti e non; ed ovviamente non poteva esimersi dall’avere risvolti anche a livello di estensioni per browser. Google Chrome sembra tuttavia poco intenzionato a tollerarle, dal momento che negli ultimi tempi sono state al centro di diversi ‘scandali’ che hanno visto il potenziale CPU e GPU dei sistemi degli utenti letteralmente consumato da script per minare cryptovalute.

Google Chrome: estensioni mining bloccate

Articoli simili

Fino a qualche settimana fa, Google consentiva alle estensioni presenti su Chrome Web Store di essere installate. Il problema di fondo era tuttavia costituito dal fatto che ben oltre il 90% utilizzava script per il mining all’insaputa dell’utente, oppure facendo leva su policy d’uso non completamente chiare.

Google ha quindi deciso di far calare la cosiddetta “spada di Damocle” sulle estensioni Chrome dedicate al cryptomining, rimuovendole dallo Store: continueranno comunque ad essere ammessi i tool legati alla blockchain, a patto che però non comportino rischi per l’hardware o la privacy dell’utente.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.