Google Pik, il nuovo formato per immagini più veloci sul web

Google torna alla ribalta con un nuovo formato multimediale destinato a rendere le immagini che popolano il world wide web molto più leggere e rapide nella loro visualizzazione, sia da desktop che da mobile. L’ultimo risultato di questo impegno è Google Pik, comparso recentemente sul repository GitHub ufficiale di Google, dotato di una descrizione alquanto eloquente: “Un nuovo formato lossy di immagini per Internet”.

Google Pik, il multimedia diventa più leggero

Articoli simili

Da sempre molto ricettiva nei riguardi del peso delle immagini di alta qualità sul web, Google tenta un nuovo esperimento dopo aver già lanciato un algoritmo per la compressione delle fotografie JPEG, chiamato “Guetzli” e che alcuni di noi ricorderanno per aver già ridotto del 35% la dimensione delle immagini che popolano il web permettendo un download più efficace.

Google Pik: in cosa consiste?

Al momento, la casa di Mountain View è particolarmente parca di informazioni sul nuovo formato lossy, tuttavia i primi dettagli trapelati sembrano confermare la necessità di un chipset capace di supportare l’instruction set FMA e AVX2, come ad esempio la serie di processori Haswell firmata da Intel: ne sapremo di più quando avverrà l’implementazione ufficiale di Pik.

Entra sul canale Telegram !