Gossip KO: lunga vita al wikibombing

0

Stanchi del gossip nella vostra Home di Facebook? Non vi interessa del nuovo fidanzato di Belen o del fatto che il rapper Fedez si sposi? Potete modificare le impostazioni di visualizzazione dei contenuti del social oppure aderire a un fenomeno virale divertente e culturale, si fa per dire, che sta spopolando sul web. Parliamo del wikibombing.

Wiki..che?

Con il neologismo wikibombing si intende definire una particolare attività di alcuni utenti spiritosi che li vede commentare i post più scandalistici (e inutili, diciamolo pure) con interi passaggi del sito Wikipedia come, ad esempio, l’enunciato del secondo principio della termodinamica di Clausius o il discorso della servitù volontaria di De La Boetie. Tutto molto divertente. Tutto molto culturale. Sempre per dire, eh..

Wikibombing per tutti

Per la prima volta parliamo di un fenomeno virale senza controindicazioni o, per meglio dire, con l’unica digressione possibile riguardante il fatto che su Wikipedia, comunque, le informazioni le inseriscono gli internauti stessi quindi non è che ci stiamo proprio rivolgendo a Deep Thinking di Guida Galattica per Autostoppisti. Oppure si? Buon wikibombing.

Un paio di post scriptum

Come avrete notato il post è volutamente ironico e sarcastico. Ho deciso di impostarlo così per farvi capire cosa significa leggere un contenuto in cui l’autore cerca di confondervi in tutti i modi possibili: considerate  che probabilmente la stessa cosa succederà sotto tutti i post affetti da wikibombing. Il sistema registra il numero di commenti ma riguardo al contenuto degli stessi c’è da divertirsi. Qualcuno si è lamentato e quindi occorre che io precisi che non si vuole in nessun modo prendere in giro chi è appassionato di gossip, si tratta solo di un espediente goliardico per riappropriarsi di un minimo di senso critico.

Ah, un ultima cosa. Se fate wikibombing sotto questo post non mi offenderò.

Source Wired

Entra sul canale Telegram !