iPhone, un attacco bruteforce mette in ginocchio il device?

iPhone di nuovo nel mirino dell’hacking: una nuova vulnerabilità permetterebbe di eludere il controllo del Secure Enclave, parte del sistema dedicata espressamente alla sicurezza del dispositivo, semplicemente sfruttando un attacco bruteforce per eludere il PIN di controllo.

iPhone: eluso il controllo PIN

Articoli simili

Tutto quello che l’hack richiede è un iPhone da sbloccare tramite PIN e un cavo Lightning connesso al dispositivo. Quando un utente effettua alcuni tentativi di accesso, il Secure Enclave tiene conto del numero di immissioni andate a vuoto per eventualmente negare l’accesso cancellando i dati contenuti nello storage locale.

Questo non avverrebbe inserendo in un unica stringa tutte le combinazioni di PIN d’accesso, per darla poi “in pasto” al sistema, che le controllerà in un unico tentativo eludendo così il controllo di sicurezza.

Il bruteforce in questione richiede ovviamente parecchio tempo, dal momento che processare tutte le combinazioni da 0000 a 9999 (oppure 000000 – 999999 in caso di PIN a 6 cifre) non è propriamente un’operazione rapida, tuttavia è una possibilità da non sottovalutare nell’hacking di un device iOS.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.