La Germania approva i test sulla guida autonoma

0

La Germania ha dato il via alla sperimentazione sulla guida autonoma accogliendo le richieste dei maggiori produttori di veicoli come BMW, Mercedes e Volkswagen: con una legge speciale il Parlamento Tedesco ha concesso ai produttori di fare dei test su strada.

Guida autonoma con restrizioni

Ovviamente la tecnologia della guida autonoma comporta tutta una serie di interrogativi riguardo all’effettiva sicurezza del servizio, per questo motivo ogni veicolo da test sarà dotato di una scatola nera – come quella degli aerei – che raccoglierà dati sul funzionamento dei veicolo e che immagazzinerà e conserverà gli stessi per un periodo minimo di sei mesi.

Come si svolge il test?

Il test sulla guida autonoma verrà svolto sulle normali arterie stradali della Germania. Il conducente salirà in macchina e imposterà sul computer di bordo la destinazione, poi toglierà le mani dal volante e proverà a distrarsi giocherellando con lo smartphone, leggendo una rivista o guardando il panorama. Unica regola è che possa riprendere il controllo della vettura in pochi secondi.

Responsabilità civili e penali

Con il sistema di guida autonoma verranno integrati sia la tecnologia del navigatore satellitare che il parco sensori presenti sulla vettura. Con questo sistema si potrebbero ridurre sensibilmente gli incidenti stradali ma prima di saltare in macchina ed affidarsi al pilota automatico passerà del tempo, le prime vetture verranno rese disponibili non prima del 2020 e comunque dopo che le autorità competenti avranno finito di definire i limiti in merito a responsabilità civili e penali in caso di incidente stradale: con la guida autonoma ricadranno sul produttore e non più sul conducente.

Source Tom's Hardware

Entra sul canale Telegram !