La rivoluzione televisiva parte con una Molotov francese

La televisione sta cambiando: scordiamoci palinsesti stantii e rigidi, programmazioni senza senso e offerte che sembrano quasi punizioni divine. In testa al cambiamento c’è il settore dello streaming che oltre ai nomi famosi, annovererà presto tra le sue fila un vecchio volpone del piccolo schermo come Pierre Lescure, fondatore storico del canale francese Canal Plus, che esordirà con Molotov.

Molotov è un servizio di streaming che vuole reinventare il mezzo televisivo. I programmi, alcuni a pagamento in abbonamento o a singolo pacchetto, altri gratuiti, saranno proposti in un mosaico dal quale l’utente potrà scegliere la proposta che più gli aggrada. Esattamente come facciamo con la home di Netflix, giusto per capirci. L’offerta di Molotov comprenderà il meglio offerto dai canali televisivi nazionali.

In Francia, dove Molotov  verrà inaugurata tra qualche settimana, Lescure ha siglato accordi con i maggiori canali televisivi del paese (tranne, curioso a dirlo, Canal Plus che è controllata dalla società Vivendi e non più dal patron francese) e prevederà anche l’inserimento di piccoli spot pubblicitari per auto finanziarsi. Dopo la Francia sarà la volta di Italia, Germania e Spagna.

Entra sul canale Telegram !

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.