Microsoft Hololens 2, visore per realtà virtuale con co-processore IA e funzioni avanzate

0

A seguito della curiosità suscitata dalla prima generazione del visore per realtà virtuale Microsoft Hololens, la casa di Redmond ha annunciato che la next-gen del dispositivo attualmente in fase di creazione si avvarrà di un nuovo componente hardware che potrebbe fare una sostanziale differenza: un co-processore in grado di effettuare elaborazioni per computer vision senza il supporto del cloud, perciò in locale. Un vantaggio non indifferente per il calcolo dell’output grafico anche offline, grazie alla sinergia con il Deep Neural Network, utilizzato per dare un’identità alle immagini rilevate.

Microsoft Hololens 2: nuovo visore per realtà virtuale in arrivo

Microsoft Hololens 2 permetterà quindi al dispositivo di offrire all’utente un output con minore latenza, elaborando in locale gli input rilevati dai sensori presenti nell’headset. Una volta indossato il visore, l’utente permetterà di scoprire un mondo olografico altamente suggestivo, grazie all’aggiunta di una Holographic Processing Unit che combinerà simultaneamente l’input della fotocamera IR, i movimenti del corpo e la profondità dei medesimi in un sistema tridimensionale.

Il co-processore integrato permette inoltre un power saving più evidente e una sicurezza maggiore, evitando il transito di informazioni relative al motion tracking e alle ambientazioni simulate sul cloud. Una perfetta fusione di mixed reality e VR supportata dal deep learning per Hololens 2, quindi, di cui potremo scoprire i primi esemplari nel 2019.

Entra sul canale Telegram !