Nintendo Switch ha una vulnerabilità “incurabile” a livello hardware? Le ultime novità

Violare la sicurezza di Nintendo Switch potrebbe essere un compito ancora più facile per modder e hacker, a causa della recente scoperta di un bug che ha già reputazione di essere “non patchabile”.

Articoli simili

La vulnerabilità in questione potrebbe consentire il lancio ed il download di homebrew, software moddato e ovviamente titoli pirata senza la benché minima interferenza da parte dei sistemi di sicurezza della console.

Nintendo Switch: un bug non risolvibile all’orizzonte?

Il bug, soprannominato “Fusée Gelee”, è sostanzialmente un exploit del codice alla base del funzionamento del Recovery Mode USB del chipset NVIDIA Tegra X1.

Aggiungendo e manipolando nuove stringhe di codice sorgente al fine di alterare il boot della console, è possibile avviare teoricamente qualsiasi tipo di software si desideri, con tutte le conseguenze del caso.

Il bug sarebbe “non patchabile” in quanto bootROM, software che sovrintende al lancio delle routine base per Switch, è stato “hardcoddato” all’interno del chipset Tegra X1, perciò non può essere risolto con semplici fix software. In che modo Nintendo reagirà alla notizia?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy