Oppo A71: la versione 2018 dello smartphone Android si aggiorna con riconoscimento facciale integrato

Anche Oppo, esattamente come la rivale Samsung nei confronti della serie Galaxy A, J e C, ha intenzione di aggiornare alcuni suoi terminali Android con nuove funzionalità, tra cui il riconoscimento facciale integrato. Il primo smartphone del brand a ricevere questa novità è Oppo A71 (2018), caratterizzato dal chipset Snapdragon 450, che decreta inoltre lo stop all’uso dei processori MediaTek, una decisione particolarmente apprezzata dagli utenti Android più attenti alle performance hardware.

Oppo A71 (2018) è un entry-level che offre quindi all’utenza la possibilità di sperimentare una funzione tipica di smartphone più evoluti: il riconoscimento facciale è accompagnato da uno schermo 5.2 pollici HD, una fotocamera posteriore da 13 MP, uno snapper frontale da 5 MP; 2 GB RAM, 16 di memoria flash e Android 7.1 Nougat.

Articoli simili

Oppo A71 (2018): un entry-level Android particolarmente interessante

L’OS è personalizzato dall’interfaccia ColorOS 3.2; mentre il form factor dello smartphone sarà tipicamente 16:9. Niente display simile al tanto apprezzato ed imitato “Infinity” di Samsung, ma ci troviamo comunque di fronte ad un design interessante per un low-end. La scocca è in puro metallo e il profilo complessivo sottile ed ergonomico; unitamente al riconoscimento facciale -seppur non preciso ed affidabile quale la face recognition dei top di gamma iOS o Android- rappresentano ottime feature per Oppo A71 (2018): sarà il primo ‘colpo grosso’ del brand cinese?

Entra sul canale Telegram !