Privacy, come controllare se i dati digitali sono stati trafugati

Non è un mistero che con la crescente pratica del Doxxing, mirata ad estorcere informazioni personali degli utenti a scopo di rendere pubblicamente nota la loro identità, sia aumentato parallelamente il timore degli utenti di vedere i propri dati pubblicati online.

Il sito dedicato dall’HPI (Hasso Plattner Institute) alla lotta contro frodi informatiche ci permette di scoprire se alcuni dei nostri dati personali sono stati svelati in rete, su database pubblici come punto di partenza per attività non propriamente trasparenti di hacker, cracker o utenti ‘stalker’.

Articoli simili

Privacy: controllare un eventuale leak dei dati

Il sito https://sec.hpi.de/ilc/ permette, semplicemente inserendo il proprio indirizzo email, di controllare se i dati personali correlati (numero telefonico, data e luogo di nascita, indirizzo) sono stati resi pubblici online, dove possono essere riutilizzati da terzi indiscriminatamente.

L’input da noi provveduto ci permetterà di ricercare i contenuti del database dell’istituto; nel caso in cui si rivelassero corrispondenze con dati leakati in pubblico riceveremo una notifica email in seguito alla quale potremo decidere di provvedere cambiando alias online passando così ad una nuova identità virtuale.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy