Qualcomm abbandona Samsung per i chipset 7 nanometri del futuro?

0

Qualcomm potrebbe essere ad un passo dal troncare l’ormai storica partnership con Samsung per la creazione di chipset mobile di ultima generazione. Arrivati ormai alla soglia dei 7 nanometri (gli ultimi processori top di gamma che hanno sfruttato un processo produttivo a 10 nm sono stati gli ottimi Snapdragon 820 e 821), il producer di San Diego preferirebbe intraprendere una collaborazione “a distanza” con TSMC, altro gigante asiatico della costruzione di chipset.

Qualcomm, i prossimi Snapdragon saranno co-creati con TSMC?

Dopo la creazione dell’insuperato Snapdragon 835 grazie al supporto di Samsung, Qualcomm preferirà, secondo una fonte coreana, allearsi con realtà che reputa più all’avanguardia nella creazione di chipset per smartphone, phablet, tablet e device mobile in generale. TSMC, d’altronde, è già stata partner della Mela per lo sviluppo dei potenti A11, che vedremo a bordo della prossima generazione di Melafonini dopo la massimizzazione del potenziale di A9 e A10, che riceveranno grazie ad ARKit supporto per la realtà virtuale.

Samsung si concentrerà esclusivamente sugli Exynos?

Samsung potrà così concentrarsi al massimo sul raffinamento della gamma Exynos, fondamentale per offrire le giuste risorse hardware ai suoi top di gamma, tra cui anche l’ultimo Galaxy S8. Il prossimo S9, su cui il brand è già all’opera, cercherà di competere con i primi smartphone VR-Ready, che richiedono capacità di calcolo non indifferenti per una resa grafica immersiva e realistica: sarà la prossima generazione di processori Exynos ad aumentare le potenzialità di questo ambito multimediale?

Entra sul canale Telegram !