Samsung Exynos 9810, confermato il riconoscimento facciale per il nuovissimo chipset

Samsung Exynos 9810 è certamente il fiore all’occhiello del mondo chipset mobile per dispositivi Android, avendo sconfitto in un recente benchmark anche l’agguerrito Snapdragon 845. Ora, a qualche giorno dalla rivelazione dei due top di gamma Galaxy S9 e S9 Plus, Samsung conferma la presenza di funzioni per il riconoscimento facciale 3D a bordo del processore.

Il funzionamento del riconoscimento facciale grazie ad Exynos 9810 è in grado di prendere una svolta significativa in termini di precisione e rapidità, rispetto ai flagship predecessori (Galaxy S8/S8+). Al centro del nuovo algoritmo di riconoscimento, il 3D mapping completo del viso dell’utente, come suggerito da recenti immagini promozionali divulgate da Samsung.

Articoli simili

Samsung Exynos 9810: il riconoscimento facciale è sempre più preciso

Esattamente come avviene già con Face ID della Mela, anche il riconoscimento di Exynos 9810 permette di effettuare agevolmente e con sicurezza microtransazioni online, operazioni di login e logout o concedere l’autorizzazione ad app di ottenere determinati dati utente: resta da vedere come Samsung sfrutterà questa opzione per estendere il suo ecosistema di applicazioni Android, fino ad oggi scarsamente nutrito.

Entra sul canale Telegram !