Samsung Galaxy Note 9: i primi benchmark sul sistema di cooling integrato nel phablet

Galaxy Note 9 è indubbiamente da considerarsi tra i phablet Android dell’anno, atteso per mesi e certamente all’altezza delle aspettative di diversi fan Samsung.

Uno dei suoi cavalli di battaglia, specialmente per chi fa largo uso di app “stressanti” dal punto di vista multimediale e computazionale, è il sistema di raffreddamento a liquido (liquid cooling) fortemente voluto dal brand coreano per consentire performance elevate durante lunghe sessioni d’uso.

Samsung Galaxy Note 9: benchmark del sistema di cooling integrato

Articoli simili

Engadget ha colto l’occasione per testare ufficialmente le performance del phablet, utilizzando la popolare app di benchmarking AnTuTu e riportando i risultati in una griglia suddivisa in 7 diversi test illustrati di seguito:

T1: punteggio 271018, temperatura 98 °F
T2: punteggio 228932, temperatura 96.5 °F
T3: punteggio 234081, temperatura 94.5 °F
T4: punteggio 232360, temperatura 96 °F
T5: punteggio 240333, temperatura 91.3 °F
T6: punteggio 253040, temperatura 93.5 °F
T7: punteggio 243241, temperatura 93 °F

da tali risultati, è possibile senz’altro notare che il sistema di cooling implementato in Note 9 è efficace, e riesce a supportare ottimamente il phablet anche durante sessioni d’uso prolungate: ne vedremo un’evoluzione sul prossimo Galaxy S10?

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy