Sinistra o destra? Per l’antenna dello smartphone fa differenza

0

Una delle componenti fondamentali in uno smartphone è l’antenna, cioè quella che è delegata alla ricezione del segnale che collega il nostro device alla rete globale. Nell’immaginario dell’utente medio questo dispositivo somiglierebbe all’antenna televisiva o comunque a un filo metallico nascosto all’interno del telefono. Invece, la maggior parte dei produttori utilizza una superficie conduttiva di qualche millimetro quadrato di area che si contende l’esiguo spazio nell’hardware del device con processori e altre schede. Risultato: se impugniamo il telefono con la mano sbagliata compromettiamo la ricezione del segnale.

Uno studio ci spiega il perché

Uno studio dettagliato, condotto per conto del Nordic Council of Ministers, un organismo sovranazionale che opera nel Nord dell’Europa, ha rilevato che alcuni modelli di smartphone si devono impugnare con la mano destra mentre altri con la sinistra per un corretto funzionamento dell’antenna. Questo accade a causa della superficie ricevente che qualora venisse accidentalmente coperta con il palmo della mano andrebbe a inficiare la capacità ricettiva del componente e alla asimmetria nel dimensionamento dell’antenna stessa per motivi di spazio. Per molti di noi questo potrebbe sembrare uno studio inutile, soprattutto per chi è destrorso ma i mancini sanno benissimo quanto il mondo dell’Hi-Tech per loro sia leggermente diverso visto che anche, per dirne una, un dispositivo semplice come un mouse deve essere impostato per funzionare con la mano sinistra.

Destra o sinistra?

Ne viene fuori che, per non compromettere il funzionamento dell’antenna, chi possiede uno tra iPhone, LG e Nexus di ultima generazione avrà una ricezione migliore se usa la mano destra per chiamare o ricevere mentre chi possiede un Lumia, uno Huawei o un HTC invece dovrebbe considerare l’idea di usare la mano sinistra.

Entra sul canale Telegram !