Snapdragon 845 sarà ottimizzato per la Realtà Mista e porterà nuovo splendore ai videogames

Il nuovo top di gamma di Qualcomm, Snapdragon 845, è appena stato rivelato al pubblico in tutta la sua sgargiante potenza; tuttavia secondo la chipmaker californiana sarà “ben più di un semplice processore high-end”. Il chip, infatti, è stato creato con specifica attenzione alla multimedialità; per questo ha preinstallati moduli hardware e routine software in grado di renderlo sempre più compatibile con la Realtà Mista, aprendo le porte ad una simulazione virtuale sempre più immersiva soprattutto a bordo di app interattive e videogiochi.

Qualcomm Snapdragon 845: Mixed Reality al massimo

Articoli simili

La chiave di volta delle potenzialità di Snapdragon 845 stanno in gran parte nella GPU Adreno 630, che implementa routine per il riconoscimento delle collisioni tra oggetti, riconoscimento di scenari e sfondi, oltre alla piattaforma AI di terza generazione Qualcomm capace di provvedere ai giochi in esecuzione sullo smartphone una marcia in più.

La nuova piattaforma Snapdragon VR SDK, inoltre, sta permettendo a Snapdragon 845 di ottenere massimi punteggi nei primi test di compatibilità con i principali game engine per videogiochi mobile, tra cui vedremo a partire dal 2018 una sfilza di nuovi titoli premium nati per ridefinire il concetto di gaming mobile, abbassando inoltre il carico di calcoli richiesti alla CPU per renderizzare gli scenari: il prossimo sarà un anno chiave per la Realtà Mista, secondo le premesse di Qualcomm e, ovviamente, non solo.

Entra sul canale Telegram !