Spectre, il bug più pericoloso degli ultimi tempi ritorna in una nuova variante

“Spectre Variante 4”: questa è la nuova incarnazione di uno dei bug più ostili degli ultimi anni, diffusosi sui chipset con architetture AMD, ARM e Intel nei mesi passati, causando un vero e proprio panico tra utenti e studiosi di security.

Dopo essere stato apparentemente debellato in seguito ad una serie di fix da parte di Intel e compagni, Spectre è tornato sotto forma di nuova vulnerabilità in grado di fare leva sull’esecuzione speculativa delle CPU per leggere dati in memoria e potenzialmente fare da trigger per attacchi remoti di rara efficacia.

Spectre 4, il ritorno

Articoli simili

La falla è relativamente nuova, e a quanto pare non ci sono veri e propri exploit software in circolazione in grado di sfruttarla, tuttavia si può essere quasi certi del fatto che non tarderanno a comparire.

La variante 4 di Spectre è sostanzialmente simile alle precedenti in termini di comportamento: la falla permette di leggere dati in aree di memoria di norma mantenute ben celate agli ‘occhi’ del software, in modo da estrapolarne i contenuti ed alterarli.

Le CPU con Core Cortex-A57, A72, A72 e A75 sembrano essere tra le maggiormente esposte al bug, di cui gli utenti attendono fiduciosamente una patch cumulativa.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Entra sul canale Telegram !

Commenta questa News :-)

L'indirizzo email non verrà pubblicato.