Tech Tats: non chiamatelo tattoo hi-tech

0

Grazie alla sperimentazione sui sensori biometrici e l’inchiostro conduttivo potrebbe nascere una medicina diversa, tecnologicamente avanzata e meno invasiva. Questo, almeno, è l’obiettivo che si propone il team di ricerca di Chaotic Moon, di base in Texas, USA, con il suo innovativo Tech Tats.

Sono stati tanti quelli che hanno definito Tech Tats con l’appellativo di “tatuaggio hi tech” ma credo che la definizione vada un tantino al di là dell’idea stessa di tattoo e finisca per sminuire di molto questa ricerca. Tech Tats è un mini-circuito elettrico realizzato con uno speciale inchiostro conduttivo e bastato su una manciata di sensori biometrici capaci di registrare temperatura corporea e battito cardiaco, tra i parametri più importanti. La sua particolarità è che può essere disegnato direttamente sulla pelle, è temporaneo, poco invasivo e permetterebbe al medico di fare una diagnosi preventiva senza la presenza fisica del paziente in una struttura medica perché i parametri vengono visualizzati da un’app.

Con Tech Tats potremmo dire addio ai termometri e alle siringhe ma soprattutto potremmo fare in modo di rilevare l’insorgere di pericolose malattie o problematiche cliniche in tempo per limitare i danni.

Entra sul canale Telegram !