Vodafone, Tim, Sky e altre aziende, fatture ogni 30 giorni

0

Le fatturazioni ogni 28 giorni proprio non sono andate giù ai consumatori i quali hanno protestato fin da subito per l’ingiustizia subita. Infatti con questa modalità, ogni utente per qualunque settore che sia telefonia o elettricità o pay-tv e quant’altro ha sempre pagato una rata in più ogni anno. Ecco perché dopo il decreto appena approvato, tutte le compagnie, Vodafone, Tim, Sky e le altre aziende dovranno mettersi in regola con le periodicità di fatturazione.

Vodafone, Tim,  Sky e altre aziende avranno 120 giorni per mettersi in regola

È di questi giorni l’approvazione della norma presentata dal Pd per fare in modo che le bollette si paghino di nuovo ogni 30 giorni e non più ogni 28 giorni come succedeva da un paio d’anni a questa parte. Come annunciato in un comunicato di Silvio Lai, tutte le aziende, da Vodafone, a Tim a Sky e così via, avranno 120 giorni di tempo per adeguare i propri listini e periodicità di fatturazione, termine dopo il quale potranno essere emesse delle multe molto salate.

Vodafone, Tim,  Sky e altre aziende: forse dovranno anche rimborsare i cittadini

Non è ancora ufficiale, ma un’altra postilla sarebbe stata presentata alla Commissione Bilancio del Senato durante le approvazioni delle leggi sul decreto legge fisco. Pare che i gestori italiani potrebbero vedersi costretti ad emettere rimborso ad alcuni utenti. Per questa conferma e per tutte le altre news si attendono informazioni ufficiali.

 

Entra sul canale Telegram !