Con WaverlyLabs Pilot è risolto il problema delle lingue

La comunicazione è uno degli aspetti più importanti nell’ambito delle relazioni con gli altri e se non si parla la stessa lingua (nel senso più stretto del termine, niente risvolti psicologici!!) può essere complicato capire e farsi capire. Ecco perché esistono i traduttori istantanei. Ecco perché i ragazzi di WaverlyLabs hanno creato Pilot.

WaverlyLabs Pilot è il primo auricolare smart in grado di tradurre in tempo reale.

Ecco, adesso sostituite il verbo della frase precedente con il tempo condizionale poiché WaverlyLabs Pilot è un progetto in crowdfunding che non vedrà i natali prima del 2017.

Non sarà come il Babel Fish di Guida Galattica per Autostoppisti ma WaverlyLabs Pilot ha una forma ergonomica che permette il massimo del comfort. Il funzionamento è molto semplice: il prodotto viene venduto in coppia, uno degli auricolari va indossato da un interlocutore e l’altro dal secondo, a quel punto l’app companion, da installare sullo smartphone, comunicherà mediante Bluetooth con i due device e compirà il miracolo. Nonostante ci siano già pareri positivi sul device, rimane sempre il dubbio dello scarto temporale tra la frase pronunciata e la sua traduzione per evitare spiacevoli imbarazzi.

La campagna di crowdfunding di WaverlyLabs Pilot inizierà nelle prossime settimane e se il progetto vedrà la luce verrà commercializzato a 299$.

Entra sul canale Telegram !

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.