Windows 10, addio a breve? Arriva Windows Polaris, nuovo OS modulare

Windows Central, fonte decisamente affidabile in merito a indiscrezioni sull’OS simbolo di casa Microsoft, ha recentemente rilasciato un aggiornamento “bomba” in merito al successore di Windows 10, che per ammissione della stessa casa di Redmond, “non avrebbe dovuto essere sviluppato”. A quanto pare, l’ultima iterazione del sistema operativo avrà invece una nuova incarnazione, Windows Polaris.

Come già accaduto per Vista (nome in codice Longhorn), Windows 8 (Milestone), e Windows 10 stesso (Threshold/Redstone), anche “Windows Polaris” è un nome provvisorio per quello che a tutti gli effetti sarà “Windows 11”. Sorprende la scelta di dare un successore vero e proprio a Windows 10, dal momento che quest’ultimo è stato concepito per essere tratto d’unione tra tutti i dispositivi mobile e desktop della casa di Redmond.

Articoli simili

Windows 10 lascia spazio al nuovo Polaris?

C’è tuttavia chi è pronto a scommettere che il nuovo Polaris sarà nientemeno che Windows Core OS, una versione modulare e potenziata di Windows in grado di conformarsi alle esigenze dell’utente nel modo più veloce e affidabile possibile. Quel che si sa, al momento, è poco, tuttavia Polaris verrà molto probabilmente creato seguendo le linee guida della UWP, dal momento che la possibilità di interagire con tutte le versioni delle app Windows 10 indipendentemente dall’hardware è stato ed è uno dei punti chiave dell’OS: ci aspettiamo nuove info molto a breve.

Entra sul canale Telegram !