Windows 10 e chipset Snapdragon, la nuova accoppiata perfetta secondo Qualcomm

E’ in arrivo una nuovissima generazione di ultrabook Windows 10, capace di integrare a livello hardware un’altrettanto gradita novità: i processori Snapdragon di Qualcomm, nella fattispecie i top di gamma 845, in sostituzione delle più tradizionali soluzioni proposte da AMD e Intel. La novità è stata ben accolta dagli utenti, dal momento che i nuovi ultra portatili presentano caratteristiche di power saving, compatibilità e velocità davvero inusuali.

La partnership voluta da Microsoft e Qualcomm sembra dare ottimi frutti, a giudicare dalla next gen di dispositivi Windows 10 dotati di telaio in alluminio, pennino e modem LTE integrato, oltre ad un’autonomia di oltre 20 ore a livello di batteria. La chiave di tale performance sta proprio nel gioiello di casa Qualcomm, Snapdragon 845: l’uso di un chipset ARM al posto di un classico x86 sembra aprire nuove porte agli utenti più accaniti e amanti delle soluzioni portatili.

Articoli simili

Microsoft e Qualcomm: accoppiata ideale

La compatibilità con la totalità delle tradizionali applicazioni Windows 10 è inoltre accertata: Microsoft consente l’emulazione di tutto l’ecosistema UWP, dai giochi ai software più utilizzati di ogni suite, anche di terzi tra cui Adobe.

I primi ultraportatili con chipset Qualcomm, in arrivo grazie ad Asus, HP, Lenovo ed altri, permettono infine di essere sempre connessi in Rete: un panorama entusiasmante che renderà i nuovi ultrabook ibridi i veri e propri sostituti dei tradizionali notebook, non appena la compatibilità con le applicazioni concepite per funzionare esclusivamente sui sistemi 64 bit, al momento carente, sarà raffinata.

Entra sul canale Telegram !