Windows 10 S, alcuni limiti all’ultimo aggiornamento disponibile

0

Dietrofront per la compatibilità “assoluta” di Windows 10 S, versione light di Windows 10 studiata per gli utenti attenti al mondo educational e legato all’apprendimento, di cui Microsoft ha invece fortemente voluto la sola compatibilità con le app di Windows Store. Non tutto il software presente sullo Store, tuttavia, sembra essere compatibile con l’ultimo dei tanti spin-off di Windows 10, come suggerito da un post direttamente dal blog ufficiale di MSDN.

Windows 10 S rinuncia alla compatibilità “totale” con le app

Tra le applicazioni del Windows Store che a sorpresa non saranno avviabili da Windows 10 S troveremo anche la shell, il terminale e la riga di comando. Questo ha implicazioni particolarmente negative per gli user Fedora, Ubuntu e le distribuzioni tradizionali Linux che da qualche tempo stanno approdando anche sullo Store Microsoft per la felicità degli amanti dell’open source. Malgrado siano infatti presenti per il download da Windows 10, su 10 S richiederebbero i necessari permessi di sistema per l’installazione, a differenza di una semplice universal app che ne domanderebbe di meno.

Microsoft ha giustificato questa necessità confermando la disponibilità di Windows 10 S per utenti non eccessivamente esperti, quindi non affini a funzioni avanzate, tra cui i Linux user.

Linux user “alla larga” da Windows 10 S?

Gli utenti affezionati alle distro Linux troveranno quindi poco pane per i propri denti su 10 S; tuttavia è possibile eseguire una Linux shell, come sappiamo, aggiornando l’OS a Windows 10 Pro: al momento è la soluzione più abbordabile per gli user che si districano tra entrambi gli approcci al sistema operativo.

Entra sul canale Telegram !